Pediatric Simulation Games, podio per l’Università Milano-Bicocca

Pediatric Simulation Games

3° posto ai Pediatric Simulation Games per gli Specializzandi dell’Università Milano-Bicocca!  Valeria Cavalleri, Francesco Peia, Martina Saruggia, Francesco Saettini, Mariella D’Angiò, Elena Arosio e Francesca Musto, ha affrontato e battuto nell’ordine le squadre di Catanzaro, Novara e Padova.

I Pediatric Simulation Games, o Olimpiadi dell’Emergenza Pediatrica, si sono svolti a Roma dal 8 al 11 giugno presso il Policlinico Umberto I, Università La Sapienza.

L’idea è nata dalla SIMEUP (Società Italiana di Medicina di Emergenza e Urgenza Pediatrica) con la Scuola di Specializzazione in Pediatria dell’Ateneo romano, in collaborazione con Cequam (Centro di Ricerca per la Valutazione della Qualità in Medicina e Medicina di Genere), SIP (Società Italiana di Pediatria), ONSP, SIAIP, SINP, SIMRI.

La partecipazione è stata di 32 Scuole di Specializzazione in Pediatria, che hanno iscritto oltre 200 giovani medici specializzandi. Proprio come in un torneo calcistico, i giochi sono stati organizzati con sfide ad eliminazione diretta.

La giuria è stata formata da tre colleghi nord americani con una comprovata esperienza nella realizzazione di programmi di simulazione per l’assistenza al bambino critico:
– Prof.ssa Monika Kleinman: Boston Children’s Hospital;
– Prof. Allan R de Caen: Stollery Children’s Hospital Edmonton;
– Prof. Marc Berg: University of Arizona.

Le sfide si sono svolte in una sala allestita come vera e propria sala di Pronto Soccorso (un manichino ad alta tecnologia, monitor per i parametri vitali, defibrillatore, carrello delle dei farmaci…) e diversi gli scenari che sono stati proposti proposti (vari tipi di shock, arresto respiratorio, arresto cardiaco, trauma…).