Martina: la mia autobiografia

Il ricordo più antico

Sono nata il 22 aprile, era circa l’una.

Sono stata la prima figlia della famiglia e anche la prima nipote di mia nonna e di mio nonno. Sono Martina e sono nata nel 2002. Un mese dopo sono nati tre gemelli: i miei cugini. Quando avevamo tutti e quattro circa 3 anni, iniziammo a viaggiare con le nostre famiglie e anche con i nonni. Ora che ho quasi 13 anni, mia mamma mi racconta sempre di questi momenti e mi fa sempre vedere uno scatolone pieno di foto. Io non mi ricordo molto bene, però mia mamma mi racconta tanti momenti; tra questi uno è il mio preferito:

eravamo in un albergo al mare con la piscina ed era appena nato mio fratello; io e i miei cugini per fare il bagno dovevamo chiedere il permesso, però, poiché tutti gli adulti erano presi da mio fratello, senza chiedere il permesso e senza braccioli salvagente, ci siamo buttati. Avevamo quasi 5 anni ed è stato lì, in quella piscina, che abbiamo imparato a nuotare. Ancora oggi mi sorprendo di come abbiamo fatto, ma ci siamo riusciti.

La famiglia

La mia famiglia è composta da mia mamma Monica, mio papà Giuseppe, da me, Martina, da mio fratello Cristian e mia sorella Aurora.

Noi siamo una grande famiglia, insieme ai nonni e alle zie. C è mia zia Anna, mio zio Roberto e i miei cugini: Beatrice, Michela, Raffaele, Isabella e Romeo. Poi c’è la nonna Michela e il nonno Raffaele. Infine mia zia Corinne e il suo fidanzato Marco. Non dimentichiamo le due cagnoline: Lizzi e Nala!

Io ho anche un’altra famiglia dalla parte di mio papà: la nonna Rita, lo zio Antonio, la zia Irene e i miei cugini, Luca e Andrea. Con loro non mi vedo spesso, solo alle feste!

martinaamici

Giochi e Giocattoli

Mia mamma mi racconta spesso del cagnolino che avevo, un cagnolino pupazzo, piccolino e sorridente. Quando avevo circa 2 anni mio papà me lo regalò e io mi ci affezionai subito. Man mano che crescevo, mia madre dava via i miei giocattoli per fare spazio a nuove cose più adatte alla mia età, ma quel cagnolino non glielo facevo toccare per nulla al mondo. Un giorno successe che era il compleanno dei miei cugini e alla festa davano dei regalini agli invitati, quei regalini però erano tutti i miei giochi…ma a me non importava ero troppo grande ormai! A un certo punto mi sono seduta per bere un bicchiere di coca cola, mi sono girata e ho visto il pagliaccio della festa che dava come regalo a una bambina il mio cagnolino. Dopo che è successo sono andata subito a chiedere spiegazione a mia mamma e lei mi ha risposto che non sapeva come fosse successo. C’ ero rimasta proprio male! Da quel giorno in poi non sono più riuscita ad affezionarmi e niente. Ancora oggi, che ho 13 anni, ci provo, ma non riesco; mi regalano tanti peluches e io li tengo un giorno e poi li abbandono nella mia cameretta.

Gli amici

Quando ero più piccola facevo subito amicizia, infatti ero amica

di tutti e non ho mai avuto una migliore amica in particolare… a parte Cristina che è stata la mia migliore amica fino a quando non ha cambiato scuola.

Quando sono cresciuta e sono andata in prima media, ho legato subito con Claudia… e poi noi due abbiamo legato con Alessia. Da quel giorno siamo inseparabili e siamo diventate un gruppo.

Tornavamo a casa sempre insieme visto che abitavamo vicine.

Io, Claudia e Alessia eravamo sempre insieme e inseparabili, noi ci volevamo proprio tanto bene!

martina

Gli Animali

Quando avevo 8 anni desideravo tanto un cagnolino, solo che mia mamma e mio papà non ne riuscivano mai a trovare uno: o era troppo grande o costava troppo. Un giorno mia zia decise di regalarmi uno dei suoi cuccioli appena nati, e così mi regalò Sissi.

martina2

Lizzi

Poiché non riuscivamo ad educare questa cagnolina, la mamma la diede alla nonna. Io ero molto triste. Ora che vivo con la nonna posso giocare con Sissi che ora si chiama Lizzi e anche con Nala un altro cane che la nonna ha comprato.

nala

Nala

I Miei Idoli

Quando ero piccola ho fatto 5 anni di ginnastica artistica, perché avevo visto una ginnasta andare alla olimpiadi: Carlotta Ferlito. Dal giorno che l’ ho vista mi sono impegnata tanto come lei, e anch’io volevo andare alle olimpiadi. Carlotta era diventata un idolo non solo in tv, ma anche il mio idolo preferito.

carlotta

Quando però sono andata alle medie ho deciso di smettere perché mi sentivo troppo grande e anche perché avevo due nuovi idoli: Fedez ed Emis Killa.

fedez

Fedez ed Emis Killa sono due rapper che io adoro tantissimo… sono andata a quasi tutti i loro concerti. Grazie a mio papà, ho conosciuto Fedez a casa sua dove mi ha autografato tutto quello che avevo portato. Emis Killa invece mi ha fatto un video e mi ha autografato il suo libro (sempre grazie a mio papà). In più il dottor Jankovich (il mio dottore preferito), un dottore dell’ospedale, mi ha dato due biglietti per il concerto di Fedez che si terrà a giugno.

Il cibo

Quando ero piccola odiavo la carne!

Non la sopportavo proprio, non mi piaceva per niente, mia mamma mi diceva di sforzarmi a mangiarla, ma non riuscivo proprio. Con il passare del tempo però, grazie a mia nonna, ho iniziato a mangiarla, perché mi spiegava che la carne fa bene e ti fa essere più forte. Così iniziai a mangiarla quasi tutti i giorni. Fin da piccola il pesce mi è sempre piaciuto tantissimo, lo mangiavo più volentieri della carne, e anche adesso lo preferisco di più.

Apprezzo la carne solo negli hamburger del Mc Donald’s, che sono buonissimi!

Hobby e Sport

Due volte la settimana, per tre ore, andavo agli allenamenti di ginnastica artistica; ero molto brava e vincevo molte gare. Solo che, quando sono andata alle medie, ho deciso di smettere perché ho preferito stare con gli amici. Così ho iniziato ad avere degli hobby come il sabato fare un’oretta di nuoto per tenermi in forma, ma soprattutto passare la maggior parte del tempo con gli amici andando a prendere un gelato o andando all’ oratorio.

CIAO A TUTTI!

Martina